• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

3 strategie per sopravvivere al capo arrogante

È insolente, prepotente, tratta male i suoi collaboratori e pretende di avere ragione anche quando ha torto marcio. Avere un capo arrogante è un vero incubo. Alla lunga può compromettere seriamente il benessere fisico e psicologico dei suoi dipendenti. A rivelarlo anche uno studio condotto dall’Università di Stoccolma, secondo cui lavorare per più di quattro anni con un superiore arrogante fa salire al 65% il rischio di stress, alcolismo e disturbi cardiaci.

Se hai la sfortuna di avere un capo spocchioso, per non incorrere in spiacevoli conseguenze, puoi ricorrere a delle strategie. Con una buona dose di self-control sarai in grado di ridimensionare il super-io del capo spocchioso o quantomeno avere la possibilità di svolgere il tuo lavoro con la necessaria serenità mentale.

1. Fai appello all’ironia

È in assoluto l’arma più efficace per parare i colpi di un superiore avvezzo a svalutare continuamente il suo interlocutore. Pensaci bene: chi di solito risponde a un commento sgradito con una battuta divertente, dimostra non solo di essere una persona intelligente, dotata di autocontrollo, ma anche di avere una grande autostima. In altre parole, fai in modo che il capo capisca che sei immune ai suoi colpi bassi, perché hai una grande personalità.

2. Non fare la vittima

Tra gli errori più frequenti che puoi commettere quando hai a che fare con un capo arrogante, c’è quello di auto-convincerti di essere stato preso di mira. In realtà il capo arrogante sceglie le sue vittime a caso o si comporta allo stesso modo esattamente con tutti. Non vi è nulla di personale, dunque. Il capo  arrogante intende solo dimostrare a tutti la sua superiorità per mascherare così le sue debolezze.

3. Mantieni la calma

Per valutare correttamente la situazione, mantieni la calma. Non è semplice, ma è importante per valutare correttamente la situazione ed evitare di commettere passi falsi. Il rischio più grande che puoi correre in questi casi è infatti quello di dire qualcosa di cui poi potresti pentirti. Evita di compromettere ulteriormente la situazione e fai appello a tutta la pazienza di cui sei provvisto.

Lascia un commento

commenti