• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Che cos’è lo smart working e come funziona

Lo smart working o lavoro agile è una particolare tipologia di lavoro che permette ai lavoratori di esercitare la propria professione da casa. In accordo con l’azienda, il lavoratore si serve delle moderne tecnologie informatiche per fruire di questa particolare modalità di lavoro.

Con una connessione wi-fi è infatti possibile esercitare il proprio impiego a casa o in qualsiasi altro luogo dotato di accesso a internet. Ciò che conta nel caso del lavoro agile è infatti quello che il lavoratore fa e non dove lo fa.

Come funziona lo smart working

Diventare smart workers vuol dire godere della possibilità di lavorare in completa autonomia. Gli orari così come il carico di lavoro vengono gestiti e pianificati dal lavoratore nel corso della giornata o della settimana in accordo con l’azienda.

Le ore lavorative passano così in secondo piano a vantaggio dei risultati conseguiti. Gli obiettivi finali sono il vero cuore pulsante di questa modalità lavorativa.

Gli smart workers in Italia

In Italia le aziende che hanno adottato questa nuova tipologia di lavoro si concentrano soprattutto al Nord. Il numero degli smart workers nel nostro Paese resta ancora esiguo rispetto alla media europea. Secondo l’Osservatorio Smart working del Politecnico di Milano sono circa 250mila i dipendenti che attualmente lavorano da casa: il 60% sono uomini e hanno una media di 41 anni.

In particolare, i manager rappresentano circa il 50% dei dipendenti che lavorano lontano dall’ufficio. È importante inoltre sottolineare che i dipendenti che lavorano da casa hanno diritto allo stesso trattamento salariale di chi lavora in ufficio.

I vantaggi dello smart working

Per molti lavoratori non andare in ufficio equivale a non subire lo stress del traffico, del continuo ritardo dei mezzi pubblici e tutte le difficoltà tipiche dei lavoratori pendolari. Gestire il lavoro in maniera autonoma aiuta inoltre i lavoratori ad essere più responsabili e concentrati per centrare gli obiettivi lavorativi e vivere meglio la propria vita privata. Per le aziende, d’altro canto, lo smart working aiuta a tagliare i costi e a combattere il fenomeno diffuso dell’assenteismo.

Lascia un commento

commenti