• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Diventare primo maître di sala: compiti e soft skills

Il primo maître è il professionista responsabile della gestione e del buon funzionamento della sala ristorante: il suo lavoro consiste nel garantire un alto standard qualitativo al servizio di ristorazione, tramite una collaborazione costante con il direttore di sala e lo chef.

Si tratta di un mestiere che presuppone ottime doti organizzative: tra i compiti del maitre c’è infatti quello di gestire la brigata di sala, coordinando e supervisionando il lavoro dei camerieri per accertarsi che il lavoro di squadra venga svolto nel migliore dei modi e soddisfi le esigenze della clientela.

Solo i ristoranti degli hotel di alta categoria possono permettersi di includere all’interno del proprio organico questa figura professionale: le sue abilità nell’accogliere la clientela e competenze nel mettere in pratica le tecniche di vendita sono indispensabili per il successo di un servizio di alto livello.

Vediamo nel dettaglio i compiti principali e le soft skills funzionali al raggiungimento degli obiettivi lavorativi.

maître infografica

Compiti del primo maître        

  • Gestione della brigata di sala
  • Allestimento della sala
  • Preparazione dei tavoli
  • Accoglienza clienti
  • Gestione del servizio di ristorazione

Soft skills

  • Capacità organizzative
  • Problem solving
  • Comunicazione empatica
  • Orientamento al cliente
  • Tensione al risultato

Come diventare maître

Per svolgere questa professione è necessario partire dal basso, lavorando come cameriere o aiuto cameriere. Frequentare un istituto alberghiero è la strada principale per apprendere le basi del mestiere. La conoscenza del cibo, dei vini e della gestione del servizio di ristorazione, unita alle principali capacità nelle tecniche di accoglienza e vendita, sono requisiti essenziali per quanti aspirano a costruirsi una carriera di successo come primo maître di sala.

Lascia un commento

commenti