• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Come aumentare le prestazioni di un hotel e motivare i dipendenti

Quanto conta la felicità dello staff di un hotel in termini di produttività aziendale? Tanto, anzi tantissimo. Avere un team soddisfatto del proprio impiego è importante in qualsiasi contesto lavorativo. L’assunto è ancora più valido nelle strutture ricettive, in cui il soggiorno dei clienti può essere speciale o insoddisfacente in base alle attenzioni ricevute dal personale.

Basta dare un’occhiata alle recensioni di TripAdvisor, croce e delizia degli albergatori, per capire in che misura la reputazione di un hotel possa venir compromessa dal comportamento assunto dallo staff. Fare affidamento su collaboratori scarsamente empatici e poco attenti alle esigenze dei clienti, comporta in modo inevitabile un aumento di recensioni negative, a cui nella maggioranza dei casi è difficile se non impossibile porre rimedio.

Ma come rendere lo staff di un hotel felice e produttivo? Ecco tre dritte per motivare i propri dipendenti e garantire un buon servizio ai clienti.

1. Parlare ai dipendenti in modo chiaro

È importante che il personale abbia una visione d’insieme dell’impresa e che tutti i membri dello staff collaborino costantemente per raggiungere i risultati.

Essere coinvolti in caso di decisioni importanti o cambi di rotta strategici aiuta i dipendenti a sentirsi maggiormente importanti e responsabili delle proprie azioni. Certo, non tutte le informazioni vanno condivise, ma è preferibile evitare di mettere un muro tra la direzione e lo staff per non creare disorientamento nel personale.

Gli albergatori dovrebbero organizzare meeting settimanali o mensili per fare il punto della situazione e intervenire in modo tempestivo per risolvere eventuali problemi.

Leggi anche: Hotel manager, le qualità di un professionista di successo

2. Aumentare i feedback

I dipendenti migliori riescono a trovare in sé stessi la motivazione giusta per portare a termine ogni giorno il proprio lavoro. La maggior parte dei lavoratori ha tuttavia bisogno di ricevere feedback per migliorarsi e raggiungere gli obiettivi aziendali.

Essere capaci di incentivare feedback positivi o negativi al momento giusto aiuta il personale a sentirsi valorizzato, a fare un buon lavoro o a correggere il tiro in caso di manchevolezze.

Leggi anche: Benessere psicologico, 6 modi per raggiungere gli obiettivi di lavoro

3. Valorizzare ogni singolo dipendente

In un albergo le figure professionali addette alla reception sono quelle ritenute a ragione le più importanti. Rappresentano il biglietto di visita dell’azienda e sono capaci di influenzare la percezione di un hotel da parte dei clienti.

Leggi anche: 5 cose che un receptionist d’hotel deve assolutamente evitare di fare

Investire nella loro formazione contribuisce al benessere aziendale, ma gli sforzi non possono concentrarsi solo in questa direzione. Tutti i dipendenti devono essere formati a dovere e tenuti nella giusta considerazione: è sufficiente infatti avere un unico membro dello staff scontroso e poco professionale per mandare in fumo il buon lavoro degli altri.

In definitiva, chi ha cuore il proprio albergo non può esimersi dal trascurare la soddisfazione lavorativa del proprio staff. Attraverso semplici accorgimenti quotidiani è possibile migliorare le performance aziendali e creare un ambiente di lavoro sereno e dinamico.

Lascia un commento

commenti