• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Cosa sono le soft skills e perché sono importanti

Superare brillantemente un colloquio di lavoro o fare carriera nella propria azienda. Per riuscirci le competenze tecniche relative a una professione ormai non sono più sufficienti: servono le soft skills e guai a chi non le possiede.

Cosa sono esattamente? Abilità che non sono direttamente collegate alla posizione lavorativa desiderata o ricoperta, ma che se acquisite possono dimostrare al potenziale o attuale datore di lavoro che siamo adatti a svolgere un incarico o importanti per la crescita aziendale.

A differenza delle hard skills, non sono facilmente misurabili perché determinate dalla nostra personalità e frutto delle nostre conoscenze o esperienze. In linea generale mostrano il nostro stile lavorativo, per questo in molte realtà possono fare la differenza.

Sono tanti gli studi che hanno affrontato l’argomento, stilando anche elenchi delle soft skills più ricercate dalle aziende o di quelle che avranno un peso determinante negli anni a venire. La verità è che ogni professione presuppone il possesso di specifiche soft skills. Alcune competenze, quindi, possono essere giudicate di volta in volta fondamentali o poco impattanti in termini di performance. Ecco quelle più apprezzate e condivise.

FLESSIBILITÀ

flessibilità

La flessibilità è la capacità di adattarsi alle mutevoli necessità aziendali. Possedere questa skill vuol dire riuscire ad accettare ogni cambiamento come nuova sfida: un cambio di ruolo, di mansioni, di orario. In altre parole bisogna assecondare le richieste aziendali, garantendo comunque alti livelli di performance.

PROBLEM SOLVING

È una delle competenze trasversali più richieste. Il lavoratore riesce ad analizzare le difficoltà che si presentano sul posto di lavoro e a porvi rimedio. Il raggiungimento degli obiettivi previsti può nascondere grandi insidie, ma chi è provvisto di questa abilità resta proiettato verso il risultato, trovando sempre una soluzione.

TEAM WORKING

Riuscire a lavorare in gruppo, relazionarsi con gli altri nel modo migliore possibile è il più delle volte fondamentale per portare a termine i compiti assegnati. La crescita di un’azienda dipende spesso dall’affiatamento del team e dalla visione comune di idee e progetti.

GESTIONE DEL TEMPO

time working

È la capacità di rispettare le scadenze lavorative grazie a un’ottima organizzazione del tempo. Chi possiede questa skill è capace di individuare le priorità quando è presente un sovraccarico lavorativo e il tempo disponibile per conseguire gli obiettivi diventa un forte ostacolo.

LEADERSHIP

Riuscire a trainare un gruppo di persone verso i risultati, puntando sul proprio carisma e sulla motivazione non è semplice. Ci sono lavoratori che svolgono il proprio lavoro in modo impeccabile, ma hanno difficoltà a delegare responsabilità nel momento opportuno o a dare feedback per un compito svolto.

LEGGI ANCHE: Come essere un buon manager: 3 regole d’oro

AUTONOMIA

autonomia

Chi possiede questa skill porta a termine i risultati contando principalmente sulle proprie forze. Questo vuol dire fare a meno di una supervisione costante e gestire i compiti senza richiedere consigli continui durante lo svolgimento di un incarico. Si va dritti per la propria strada e si è inclini ad apprendere nuove conoscenze per aumentare la propria determinazione.

Lascia un commento

commenti