• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Farsi assumere in tempo di crisi: come fare un curriculum vincente

Come scrivere un curriculum vitae efficace? Esistono degli accorgimenti per distinguersi dalla massa e destare interesse in un’azienda quando si è in cerca di lavoro? Il curriculum vitae è molto più di un mero elenco di percorsi formativi e professionali. È un trampolino di lancio verso il mondo del lavoro, che rischia di spezzarsi se si commette l’errore di essere superficiali o confusionari.

Quanto tempo impiegano le aziende a leggere un curriculum? 

L’idea di scrivere un buon curriculum riesce a mettere in crisi anche i candidati più preparati e adatti a ricoprire il ruolo richiesto. Il motivo è semplice: in un momento storico in cui il tasso di disoccupazione nel nostro Paese tocca picchi allarmanti, le aziende sono sommerse dai curricula.

E quanto tempo dedicano alla loro lettura? 8,8 secondi! Secondo uno studio del National Citizen Service, è appunto questo il tempo impiegato dagli esaminatori per valutare un impiegato. Partendo da questo dato, è facile intuire che la prima caratteristica di un buon curriculum è la brevità.

Le informazioni che contano 

Nel tentativo di rendere appetibile il proprio curriculum, molti si dilungano nell’elenco di capacità e competenze non richieste dalle aziende o comunque non in linea con i requisiti cercati.

Cercate, invece, di essere concreti per evitare di fornire informazioni irrilevanti ai fini della selezione e compromettere le candidatura annoiando chi sta visionando il curriculum.

Quale formato utilizzare

Non esiste una formula unica per impaginare le proprie esperienze. Il formato attualmente più diffuso è il curriculum Europass, ma oggi è opinione comune che la strategia migliore per destare curiosità consiste nell’affiancare al curriculum tradizionale una presentazione aggiuntiva, in grado di rispecchiare meglio la nostra storia e la nostra creatività.

I modelli che oggi destano più curiosità da parte dei selezionatori e che sembrano funzionare meglio ai fini dell’inserimento lavorativo sono il curriculum infografico e la presentazione in Power Point.

Curriculum infografico

Il curriculum infografico aiuta a raccontare la propria storia in modo breve e originale tramite immagini accattivanti. Viene utilizzato soprattutto da giornalisti e web designer ma, se fatto bene, può essere usato per diverse professioni.

Tra gli strumenti più utilizzati per creare curricula infografici vi segnaliamo:

Visualiz.me
• Visualcv.com
Easel.ly
Kinzaa.com

Presentazione in Power Point

Molte aziende chiedono ai candidati di aggiungere al curriculum tradizionale una breve presentazione in Power Point per raccontare meglio le proprie esperienze lavorative. Per una presentazione ottimale, fate in modo che il documento metta in risalto il contributo che potreste portare all’azienda. Perché l’azienda dovrebbe assumervi? Rispondete a questa domanda e mettete le vostre ragioni per iscritto. In bocca al lupo.

 

Lascia un commento

commenti