• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Hotel e viaggi di lavoro: i servizi più amati dalle aziende

Quali sono i servizi in hotel più richiesti dalle aziende per le trasferte di lavoro dei dipendenti? Esistono fattori capaci di influenzare la scelta dell’hotel quando si tratta di incontrare clienti, fornitori,  fare sopralluoghi o partecipare a riunioni di lavoro?

A rispondere a questa domanda ci ha pensato HRS, società di consulenza specializzata nel business travel, che ha condotto un’indagine per capire quali sono i servizi più ricercati dalle aziende per assicurare una buona permanenza in hotel ai dipendenti che devono affrontare un viaggio.

I servizi alberghieri più richiesti dalle aziende

Emerge che alcuni servizi sono ritenuti più importanti di altri. Tra quelli più richiesti ci sono per esempio la cancellazione last minute della prenotazione e il WiFi gratuito. Mentre la connessione gratuita è ormai una realtà nella maggior parte degli alberghi, la possibilità di cancellare una prenotazione in extremis non è così diffusa, tanto da costituire un valore aggiunto per molte aziende. Gli imprevisti di lavoro sono sempre dietro l’angolo, meglio quindi essere previdenti.

Leggi anche: Cosa spinge il cliente a prenotare un hotel, quali sono i servizi più amati dai viaggiatori

Allo stesso modo, a influire nella scelta dell’hotel, gioca un ruolo importante la posizione della struttura: per le aziende è importante che i dipendenti possano soggiornare in una struttura che risulti comoda, ovvero vicina al luogo di interesse.

HRS ha inoltre messo in luce le differenze di gusto di uomini e donne. Per i primi è importante scegliere gli alberghi che assicurano late and fast check-in e check-out, mentre il gentil sesso è attratto dalle strutture che offrono la possibilità di usufruire di un ristorante, di una palestra o di una spa.

Leggi anche: Hotel di lusso, cosa cercano i clienti italiani

Insomma, quando si tratta di hotel e viaggi di lavoro, le aziende sembrano avere idee chiare e, stando sempre a quanto emerso dall’indagine, pare che non si facciano influenzare da prezzi o sconti in corso.  Quel che conta, come sempre, è incrementare la produttività dei dipendenti.

[Fonte: Associazione italiana Confindustria Alberghi]

Lascia un commento

commenti