• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Lavoro: come tenere alto il morale del tuo team

Il numero dei dipendenti insoddisfatti del proprio lavoro fa riflettere: stando a un’indagine di Society for Human Resourse Management il 50% dei lavoratori sono demotivati o insoddisfatti. Nel dettaglio, il 30 % sono demotivati, il 20% insoddisfatti e il 6% ostili.

Per un manager aziendale riuscire a tenere alto il morale del proprio team è fondamentale. Avere dei dipendenti insoddisfatti può comportare un brusco calo delle performance aziendali, oltre a incoraggiare l’abbandono del posto del lavoro da parte dei dipendenti più meritevoli.

La soddisfazione professionale ha effetti positivi sulla customer satisfaction: dipendenti soddisfatti in altre parole svolgono un lavoro migliore. È essenziale quindi che un manager sappia come favorire la nascita e la conservazione di un ambiente lavorativo sereno per i suoi collaboratori.

LEGGI ANCHE: Come essere un buon manager: 3 regole d’oro 

La comunicazione è di primaria importanza per sondare l’umore generale dei collaboratori e intervenire in modo tempestivo in caso di malumori e frustrazioni.

Le riunioni con il team, da questo punto di vista, possono diventare uno strumento importante non solo per confrontarsi sui risultati ottenuti e per stabilire nuovi obiettivi, ma anche per comprendere lo stato d’animo dei lavoratori.

Allo stesso modo, i dipendenti devono poter fare affidamento sul proprio manager: la sua presenza deve essere costante nelle varie aree lavorative, specie in quelle che sembrano arrancare. Solo in questo modo si può monitorare direttamente la situazione e favorire il confronto di idee e punti di vista.

Dimostrare interesse per la vita lavorativa di ciascun collaboratore è un’arma utile per chiunque faccia il manager. Interessarsi attivamente di quel che accade nella vita di tutti i giorni dei dipendenti li fa sentire parte attiva di un gruppo ben consolidato.

Offrire un’opportunità di avanzamento di carriera garantisce infine un maggiore impegno e più collaborazione tra i singoli.

È stato del resto dimostrato che i lavoratori più insoddisfatti sono quelli più disillusi sulla possibilità di crescere professionalmente all’interno della propria realtà aziendale.

Un dato da non sottovalutare se si punta alla creazione di un ambiente stimolante e orientato ai risultati.

Lascia un commento

commenti