• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Lavoro sulla Riviera Romagnola: richiesti professionisti qualificati

Durante la stagione estiva si registra sempre un incremento dell’offerta di lavoro nel settore turistico/alberghiero. Quest’anno è già record di presenze sulla riviera romagnola con un +8% rispetto al 2017. Si registra, però, anche un record di assenze per quanto riguarda i professionisti qualificati, richiesti dagli albergatori per ricoprire le posizioni vacanti.

La mancanza di personale qualificato è un’emergenza già da qualche anno e a fronte di questa crescita delle presenze tra i turisti, il problema risulta garantire un livello di servizi adeguato.

Così si è espressa Patrizia Rinaldis, presidente di Federalberghi di Rimini in merito alla situazione:

«In questi giorni i centri dell’impiego di Rimini non hanno nessun candidato da proporre agli albergatori che chiedono personale mentre nei nostri uffici in 24 ore sono arrivate una trentina di richieste di assunzioni. Le persone che si propongono e inviano curriculum non mancano, ma il più delle volte si tratta di profili professionali generici, privi di ogni formazione: muratori disoccupati, lavoratori in età avanzata espulsi dal mercato. Ma non funziona più così: non si può lavorare a contatto con la clientela se non si conoscono le lingue straniere e non ci improvvisa ai fornelli».

Mancanza di un’adeguata formazione e delle competenze necessarie sono le cause inquadrate da Patrizia Rinaldis, insieme all’elevata flessibilità delle condizioni di lavoro richiesta da questo settore.
Continua così il suo intervento il presidente di Federalberghi di Rimini:

«Nel nostro campo le ragioni di questo squilibrio sono molteplici a cominciare dalla insufficiente formazione. Ma la principale è la grande flessibilità richiesta dal lavoro in un albergo: abbiamo picchi di lavoro concentrati in un periodo breve, magari anche solo un weekend alternati. La brevità dei contratti non rende conveniente a chi è senza impiego farsi avanti, perché rischia di perdere le indennità di disoccupazione. Mettiamoci anche che le stagioni turistiche della montagna o di alcuni paesi stranieri (ad esempio la Spagna) sono ormai più lunghe e sottraggono a noi personale qualificato. In tutto questo, le attuali forme contrattuali a disposizione non ci aiutano: scomparsi i voucher, i contratti a tempo hanno degli oneri e dei costi impropri che non agevolano l’imprenditore»

JobValet nasce con l’intento di realizzare una community dedicata esclusivamente ai professionisti e alle aziende dell’hotellerie, al fine di soddisfare la necessità di impiego dei primi e il bisogno di risorse delle seconde. La piattaforma seleziona (attraverso il suo algoritmo TalentFit) le risorse più idonee e competenti e le propone automaticamente alle aziende. Allo stesso modo propone ai professionisti soltanto le offerte di lavoro per le quali risulterebbero competitivi. In questo modo le richieste e le necessità di aziende e professionisti si incontrano.

Registrati a JobValet a Candidati alle Offerte di Lavoro

Lascia un commento

commenti