• TEST

    TALENT FOR HOSPITALITY

Trovare lavoro: le 10 competenze più richieste dalle aziende

Non solo competenze tecniche. Il mercato del lavoro si evolve e le aziende si concentrano sulle soft skills per assumere risorse valide. Abbiamo già visto cosa sono e quanto è importante possederle per avere più chance di essere assunti.

Ma quali sono le più richieste? A fare luce su quest’aspetto ci ha pensato il World Economic Forum, stilando la lista delle 10 competenze trasversali più richieste dalle aziende da qui al 2020. Si tratta di abilità che possono tornare utili non solo per trovare lavoro ma anche per fare carriera. Vediamo quindi nel dettaglio quali sono.

10 competenze vincenti sul lavoro

Leggi anche: Le competenze vincenti sul lavoro: il caso Talify

1. Complex problem solving

La capacità di riuscire a trovare soluzioni è in assoluto la competenza più richiesta. Le aziende vogliono persone capaci di elaborare strategie in grado di sbloccare situazioni in stallo e risolvere problemi complessi il più in fretta possibile. Tutti possono sviluppare questa capacità e qui vi spieghiamo come.

2. Pensiero critico

Con pensiero critico si intende la capacità di valutare le informazioni in entrate tramite l’osservazione e il ragionamento per interpretarle nel modo più corretto possibile. Valutare quindi una situazione o un problema senza pregiudizi, ma servendosi solo della propria esperienza e della propria capacità di analisi può fare la differenza in ambito lavorativo.

3. Creatività

È stata una delle competenze trasversali più apprezzate negli ultimi anni. La crisi che ha investito il mercato del lavoro ha favorito di fatto l’inserimento di individui in grado di trovare soluzioni innovative a situazioni stagnanti. La creatività è un dono, ma come tutte le competenze può essere allenata e sviluppata. Spetta alle aziende fornire gli strumenti utili per valorizzarla.

4. Gestione delle persone

La capacità di prendere decisioni è alla base di una delle competenze più importanti sul lavoro. Non si tratta solo di organizzare un team di lavoro affidando mansioni differenti e in linea coi punti di forza di ciascun membro. Le persone devono essere motivate, valorizzate e anche riprese quando necessario.

5. Capacità di coordinarsi con gli altri

Per seguire il flusso di lavoro è necessario avere una grande capacità di organizzazione. Bisogna stabilire le proprie priorità e capire se non sono di ostacolano al gruppo. Comunicare con chiarezza ogni aspetto dell’attività lavorativa è in questo caso essenziale per non creare rallentamenti e contribuire con successo alla realizzazione di un progetto.

6. Intelligenza emotiva

Non solo a lavoro. L’intelligenza emotiva è utile in ogni aspetto della propria vita. È infatti la capacità di gestire le proprie emozioni e di riconoscere quelle altrui. Chi possiede questa capacità riesce a relazionarsi meglio con gli altri e a creare un rapporto di fiducia in grado di stimolare la produzione lavorativa.

7. Capacità di giudizio o di prendere decisioni

È la capacità fondamentale per ogni buon leader che si rispetti. Ascoltare con attenzione le richieste o i problemi del proprio team di lavoro e riuscire a prendere la migliore decisione per risolvere conflitti o migliorare la produzione, non è facile. Per questo è fondamentale in ogni ambito lavorativo premiare le persone in grado di prendere le decisioni giuste al momento giusto.

8. Service orientation

Le donne riescono a sviluppare questa competenza molto meglio degli uomini. Con service orientation si intende infatti la capacità di essere utili, attenti e premurosi. Rispettare il lavoro altrui e riuscire a fornire il proprio supporto nei momenti di difficoltà, anche a costo di sacrificare le proprie priorità è una predisposizione tipicamente femminile.

9. Negoziazione

Al penultimo posto della lista delle competenze più richieste dalle aziende troviamo la capacità di negoziazione, ovvero l’attività strategica necessaria a portare benessere economico e relazionale in azienda. Trovare un punto di incontro e saper scendere a compromessi per portare benefici sul posto di lavoro, è un aspetto tenuto molto in considerazione dalle aziende.

10. Flessibilità cognitiva

Quando entrano in gioco cambiamenti che riguardano il proprio ruolo e di conseguenza le proprie mansioni, è importante fare appello alla flessibilità cognitiva per svolgere il proprio lavoro in maniera intelligente. Si tratta quindi della capacità di saper rispondere in modo veloce ai differenti cambi di rotta effettuati dalle aziende.

Lascia un commento

commenti